Crea sito

Che cosa e un Hosting?

In informatica si definisce hosting (dall'inglese to host, ospitare) un servizio di Rete che consiste nell'allocare su un server web le pagine web di un sito web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet e ai suoi utenti.

Tale "server web", definito "host", è connesso ad Internet in modalità idonea a garantire l'accesso alle pagine del sito mediante il web browser dell'host client dell'utente, con identificazione dei contenuti tramite dominio ed indirizzo IP. Il servizio può essere gratuito o a pagamento, tipicamente a qualità maggiore nel secondo caso.

La fornitura di servizi di connessione ad Internet, hosting, housing, e servizi connessi, è oggi un settore economico molto specifico, compreso all'interno dell'ICT, in cui operano molte realtà nazionali, ma anche grandi aziende transnazionali.

Hosting a Pagamento

 

Esiste un grande ventaglio di offerte, in funzione dell'uso che si vuole fare del sito web.

 

Un servizio tipico, per un sito statico, può tra l'altro comprendere:

 

 

  • registrazione o trasferimento di un nome di dominio;

  • da uno a infiniti indirizzi di posta elettronica, associati a diverse caselle di posta (POP3) oppure ad una sola (alias e-mail);

  • filtri antispam ed antivirus;
  • un determinato quantitativo di spazio web;

  • gli strumenti adatti alla gestione delle pagine, quali file manager, prototipi, FTP, contatori di accesso, ecc.;

  • una quantità di banda mensile per il traffico generato dal sito adeguata.

 

 

Un servizio tipico, per un sito dinamico può comprendere, oltre a quanto già citato:

 

 


  • il supporto ad uno o più linguaggi di scripting, come ad esempio PHP, Python, o ASP;
  • il supporto ad un database on-line, come ad esempio MySQL o PostgreSQL;
  • servizi di statistiche e analisi del traffico, come ad esempio il software libero Webalizer o il più moderno Piwik;

 

 

L'hosting si differenzia anche in base al tipo di spazio che viene messo a disposizione:

 

 


  • un server dedicato (ovvero un server web che ospita un unico sito web);

  • un server condiviso (ospita una pluralità di siti sul medesimo server).

 

 

Gli spazi venduti su server condiviso possono essere frazionabili o meno a seconda che permettano di ospitare un solo dominio o più domini.

 

 

Quanto alla banda mensile messa a disposizione, alcune offerte di spazio web prevedono bande illimitate.

 

 

L'hosting si differenzia anche in base alla piattaforma, cioè al sistema operativo installato sul server: Windows o Linux.

 

 

Hosting Gratuito

In Internet si assiste, ormai tempo, al diffondersi di due fenomeni distinti ma paralleli, legati alla disponibilità di spazio sul Web. Se "in principio" poter caricare il proprio sito online significava affrontare necessariamente anche una spesa (spesso piuttosto alta), ad un certo punto la pubblicità ha fatto il miracolo.

Iniziarono a proliferare gli spazi gratuiti a disposizione di chiunque volesse essere presente sulla rete senza dover pagare per farlo. Ovviamente questo tipo di servizio è ora estremamente diversificato sia nella quantità di spazio messo a disposizione, che nelle condizioni di utilizzo che nella qualità di ciò che offrono.

Senza entrare di preciso nei singoli casi, in breve, quali i vantaggi e gli svantaggi di una soluzione gratuita.
Il vantaggio è di certo costituito dal costo nullo, almeno in termini di esborso economico, ma un prezzo lo si paga comunque.

Si deve accettare di non poter ottenere un dominio di secondo livello e di dover supportare ogni tipo di pubblicità, spesso estremamente invasiva sulle proprie pagine; inoltre, questo tipo di sponsor, sono a volte anche molto lontani a livello qualitativo e di tipologia da ciò di cui il sito parla (pensiamo a siti di associazioni culturali, teatrali o di volontariato sui quali appaiono banner di calendari senza veli o di casinò online).
Senza contare tutti i problemi legati alla qualità e continuità del servizio offerto.

Tutto questo basterebbe forse a convincere un'azienda a rivolgersi ad un simile servizio solo dopo aver meditato bene su questo tipo di scelta; ma, spesso, la scelta non può neppure esistere per un motivo davvero semplice: non è spesso permesso caricare siti commerciali sugli spazi gratuiti. Nel caso si contravvenga a tale regola si assiste spesso alla cancellazione totale del proprio sito.

Ma al di là di simili limitazioni contrattuali, per un sito commerciale, in modo particolare, è fondamentale assicurarsi di poter essere raggiungibili facilmente, ma soprattutto in modo continuativo. Caratteristiche, queste, che spesso con un servizio free non vengono garantite.

A chi rivolgersi allora?

Per portare online il proprio sito commerciale si può ricorre a servizi di hosting o di housing. Di cosa si tratta?
Entrambi i servizi prevedono di rivolgersi ad un fornitore di connettività che permetta di disporre di un proprio spazio Web e di gestirlo, a pagamento ovviamente.

  • Per hosting si intende quel servizio che consente al proprio sito di essere ospitato su un server di proprietà dell'ISP, secondo precise condizioni contrattuali, e spesso, potendo scegliere di usufruire di determinati servizi aggiuntivi.
  • L'housing prevede invece che sia l'intero server dell'azienda ad essere ospitato dal provider ed utilizzato come nodo di rete. In questo modo l'azienda risparmierà sul costo delle reti e delle apparecchiature necessarie, ma allo stesso tempo potrà avere il pieno controllo del proprio spazio, gestirlo ed effettuare tutte le configurazioni che si ritengono necessarie. Infatti, questa soluzioni, implica che le proprie risorse non vengano divise con altri utenti e che si abbia il completo controllo in remoto (oltre che presso il provider).

La scelta tra i due tipi di servizi deve valutare alcuni elementi:

  • che tipo di sito devo caricare: inutile un servizio di housing (ovviamente più costoso oltre che complesso) se il sito in questione non ha particolari esigenze in termini di spazio, di quantità di banda dedicata, di configurazioni necessarie
  • quale l'esperienza di chi dovrà gestirlo: un sevizio di housing infatti, se permette la totale gestione del proprio server, implica anche una discreta conoscenza in termini di amministrazione di sistemi
  • ovviamente una valutazione dei costi riferiti ai due servizi , molto più accessibili nel caso dell'hosting

Qualunque sia la scelta fatta, è molto importante accertare la qualità del servizio che si acquista, sono infatti davvero molte le aziende ad offrire questo tipo di soluzioni e purtroppo (come per qualsiasi altro prodotto) non tutte sono all'altezza delle promesse fatte. E' quindi meglio valutare più di una proposta e cercare di ottenere le migliori garanzie possibili.

Nel prossimo articolo vedremo quali siano le condizioni basilari che un servizio di hosting/hosing deve possedere per essere considerato qualitativamente soddisfacente.